Il 18 ottobre 1985 si presenta spontaneamente Nicola Antenucci al G.I. Mario Rotella per essere interrogato nuovamente. Antenucci sostiene di essere riuscito a ricostruire tutta la settimana antecedente al delitto di Signa del 22 agosto 1968. Antenucci racconta che:

Il 18 agosto 1968 è il giorno in cui, presso il bar della Briglia, conobbe Salvatore Vinci e Saverio Biancalani. Il Vinci nell’occasione gli offrì un lavoro che lui accettò.

Il 19 agosto 1968 finito il primo giorno di lavoro lui, Vargiu e Vinci si recarono al circolo ACLI di Prato con la macchina del Vinci. Qui giocarono a biliardo.

Il 20 agosto 1985 verso le 20.30 Salvatore Vinci l’aveva invitato a casa sua, qui erano stati raggiunti da Francesco Vinci e tutti e tre si erano recati al bar della Briglia. Una volta arrivati sul posto trovarono Silvano Vargiu e Saverio Biancalani. Dopo aver preso un caffè Francesco Vinci se ne va e mentre si allontana Salvatore gli chiede se va da Barbara Locci, ma non ottiene risposta. A quel punto lui, Vargiu e Vinci si recarono al circolo ACLI di Prato.

Il 21 agosto 1985 Atenucci sostiene di aver lavorato sino alle 21.00 circa e poi di essere andato a trovare una cugina a Prato con un motorino.

Il 22 agosto aveva lavorato con Saverio Biancalani e Salvatore Vinci, quest’ultimo però se ne era andato alle 12.00 circa e non era più tornato. Il 23 agosto l’Antenucci appena arrivato sul cantiere viene a conoscenza del duplice omicidio da Saverio Biancalani.

18 Ottobre 1985 Testimonianza di Nicola Antenucci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Traduttore