17 Luglio 1982 il Maresciallo Francesco Fiori si ricorda un omicidio avvenuto nel 1968, l’omicidio Barbara Locci e Antonio Lo Bianco.

Il Maresciallo Fiori nel 1982 era in servizio presso il Comando Gruppo Carabinieri di Firenze, e nel 1968 alle dipendenze della Compagnia di Signa.

Il suo ricordo fu comunicato al comandante del Reparto Operativo Tenente Colonnello Olinto Dell’Amico. Il Tenente Colonnello Olinto Dell’Amico nel 1968 dirigeva il Nucleo Investigativo dello stesso Gruppo con il grado di Tenente ed era presente durante le indagini del 1968 per il delitto Locci – Lo bianco.

Nel delitto del 1968 era stata uccisa una coppia in Castelletti di Signa a colpi di pistola. L’arma non era mai stata rinvenuta. Un colpevole era stato trovato in persona del marito della donna uccisa, Stefano Mele, per quanto se ne sapeva condannato dalla Corte d’Assise di Firenze nel 1970.

Questa la versione ufficiale su come si sviluppa il collegamento fra i delitti del MdF e il duplice delitto del 1968. Vedremo che questo collegamento darà adito a molti dubbi ma di fatto aprirà la cosi detta pista sarda. In prima istanza si vuol far notare che il nome del Maresciallo Francesco Fiori non compare fra coloro che si sono occupati delle indagini del delitto Locci – Lo Bianco. Nel rapporto Matassino del 21 settembre 1968 sono indicati tutti i partecipanti alle indagini e il nome di Francesco Fiori non risulta. Questo l’elenco: NUCLEO INVESTIGATIVO GRUPPO CC, FIRENZE: – Tenente Dell’Amico Olinto– Brig. MATASSINO Gherardo– Core GEMTINO Pietro QUESTURA DI FIRENZE SQUADRA MOBILE: – Comm. SCOLA Vincenzo-Comm. DELFINO Tonino; -M.M. MARTINI Torello -Brig. AMATI Carlo. TENENZA CARABINIERI DI SIGNA: M.M. FERRERO RONCUCCI gaetanoBrig: POLI Evaristo; C.re. GIACOMINI MarioSTAZIONE CARABINIERI LASTRA A SIGNA: M.M. FUNARI Filippo

17 Luglio 1982 Il ricordo del Maresciallo Francesco Fiori

2 pensieri su “17 Luglio 1982 Il ricordo del Maresciallo Francesco Fiori

  • 19 Giugno 2021 alle 09:01
    Permalink

    In realtà fu una lettera anonima a portare gli inquirenti a visionare e comparare i bossoli del delitto del 68. Forse il “mostro” o meglio dire uno dei mostri

    Rispondi
    • 19 Giugno 2021 alle 09:40
      Permalink

      Non vi è la certezza, ma i dubbi che sia andata cosi sono alti.

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Traduttore