Stefano Mele

L’arringa del P.M. Antonio Spremolla mira, ovviamente, alla condanna di Stefano Mele: “Vi chiedo di condannare Stefano Mele per omicidio continuato a ventiquattro anni di reclusione e per calunnia continuata, a tre anni di reclusione, due mesi di arresto gli infliggerete per porto abusivo d’arma assolvendolo per insufficienza di prove dalla detenzione del la stessa. A pena scontata lo manderete tre anni in casa di cura e custodia, preventivamente avendogli accordato la diminuente della seminfermità mentale, inoltre vi chiedo la sua interdizione dai pubblici uffici, quella legale e la sospensione della patria potestà”

Il P.M. ottiene il risultato voluto, Stefano Mele viene condannato per l’assassinio di Barbara Locci e Antonio Lo Bianco e anche per le calunnie verso Salvatore Vinci, Francesco Vinci e Carmelo Cutrona. Inoltre viene condannato anche per detenzione e porto abusivo d’arma. In totale la condanna è a 16 anni e 10 mesi ed al pagamento delle spese processuali oltre al risarcimento per la calunnia delle parti civili.

25 Marzo 1970 Sentenza del processo a Stefano Mele
Tag:             

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *