Il 17 luglio 1982 il Giudice Istruttore di Firenze Vincenzo Tricomi, su richiesta del Tenente Colonello Olindo dell’Amico, faceva richiesta alla Cancelleria della Corte d’Appello di Perugia, ove si era svolto il processo d’appello, di ricevere il fascicolo del processo di appello a Stefano Mele, completo dei corpi di reato, cioè proiettili e bossoli per eventuale comparazione. 

La richiesta alla cancelleria di Perugia andò inevasa perché il fascicolo era già stato restituito a Firenze in data 1 aprile 1974.

Da una annotazione sul retro del documento qua sotto postato si evince che gli atti processuali in data 1.4.1974 erano stati restituiti dalla cancelleria della Corte di Assise di Perugia a quella di Firenze. Dal Gides 2 Marzo 2005 Nota riassuntiva Nr.133/05/GIDES Pag.140

Recuperato sul sito web Insufficienza di prove
17 Luglio 1982 Richiesta del fascicolo di appello di Stefano Mele a Perugia
Tag:                 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Traduttore