Giancarlo Ferri, di professione pescatore, si tratta di un testimone diretto che nel pomeriggio del 9.10.1985 (il giorno seguente alla scomparsa del Francesco Narducci) vide su una barca a motore che si trovava in località San Feliciano il cadavere di un uomo che aveva avuto modo di osservare per diversi minuti, tanto che lo descriveva come: “snello, asciutto, vestito con una maglietta…” e poi riconosciuto nelle foto del Narducci Francesco esibitegli dal PM.

Queste degli stralci delle su dichiarazioni del 17 settembre 2004:

…indossava la maglietta nocciola, aveva le mani innalzate a livello del capo con i polsi in direzione delle tempie, le gambe erano diritte. L’uomo non era assolutamente gonfio, tanto che rimasi stupito dal fatto che era asciutto e muscoloso. …il cadavere che io vidi sulla barca non era quello di un annegato, non era assolutamente gonfio e non sputava acqua. Inoltre, l’uomo che vidi sulla barca era solo leggermente bagnato. La maglietta era un po’ umida ma i capelli erano asciuttissimi. Era un bell’ uomo.

Dal GIDES 2007 pag. 14

17 Settembre 2004 Trascrizione testimonianza di Giancarlo Ferri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Traduttore