Stefano Mele

La Corte di Assise di Appello di Firenze modificò parzialmente la sentenza contro Stefano Mele in seguito all’appello dei suoi difensori dell’11 giugno 1970. La Corte sentenziò l’annullamento delle contravvenzioni contestategli in quanto estinte per amnistia. Confermò invece la sentenza diminuendo la pena a sedici anni di reclusione, di cui due anni vennero condonati. Fu ridotta anche la pena per reato di calunnia ad un solo anno di carcere.

4 Marzo 1971 Sentenza Corte di Appello per Stefano Mele
Tag:                 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *