Miranda Bugli è figlia di Ida e Gino Bugli. Dal 1948 viveva a Casanova del Poggiosecco assieme alla madre e i fratelli oltre che con i figli di Carlo Scarpi, secondo marito della madre dopo la morte del primo marito. Nel 1948, a soli 14 anni, rimase in stato interessante e abortì a fronte di forti pressioni.

All’inizio del 1950 conobbe Pietro Pacciani e si fidanzò. In seguito all’episodio della morte di Severino Bonini, l’11 aprile del 1951, fu condannata il 5 dicembre del 1952 a 6 anni ed 8 mesi di carcere. La sentenza in appello, il 12 dicembre 1953, fu confermata. Scontò circa 4 anni ed usci di prigione l’11 settembre del 1957 grazie ad una amnistia.

Appena uscita dal carcere si sposò e si trasferì a Borgo San Lorenzo, dal matrimonio nacquero tre figli.

Nel 1962 si trasferì a Lastra a Signa dove abitò fino al 1969. Vicino alla sua abitazione, in Via Matteotti, abitavano, Barbara Locci ed il marito Stefano Mele, poco distante risiedevano anche Antonio Lo Bianco e la moglie Rosalia Barranca.

Nel 1969 la Bugli con tutta la famiglia si trasferì a Londa nel Mugello.

Nel 1970 traslocò nuovamente per trasferirsi a Scandicci dove fu assunta dal fratello per lavorare al Bar della casa del Popolo.

Il 7 giugno 1994 depose al processo Pacciani.

Miranda Bugli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Traduttore