L’11 Ottobre 1985 il Prof. Riccardo Cagliesi Cingolani si reca presso la Procura della Repubblica di Firenze dove viene incaricato della perizia del fazzolettino di carta e del pelo ad esso adeso ritrovato a Scopeti il 3 ottobre 1985, e già consegnato all’Istituto di Medicina Legale nella persona del PM Silvio De Iorio, incaricante, in data 5 ottobre 1985.

Questo un estratto dell’incarico: “Premesso che in data 5 (poi corretta in 4) ottobre 1985 i carabinieri del Gruppo di Firenze riferivano che il giorno precedente tale Dubex Walter aveva rinvenuto sul luogo dell’omicidio di Scopeti, tra l’altro, un fazzolettino di carta intriso di sangue con un capello e che tale reperto era già stato consegnato direttamente al perito prof. Cagliesi dell’Istituto di Medicina Legale di Firenze; rilevato che appare necessario, allo stato, compiere sul reperto ogni accertamento utile tendente a rilevare:
– la natura ematica o no del reperto, in caso positivo la sua appartenenza alla specie umana, in caso positivo il gruppo sanguigno di appartenenza;
– ove possibile l’appartenenza alla specie umana del frammento pilifero
contenuto nel reperto;
assegna al prof. Cagliesi l’incarico di rispondere ai quesiti suddetti”.

Vedi Nota Finale Gides 4 aprile 2007 Pag. 148

11 Ottobre 1985 Il Prof. Riccardo Cagliesi Cingolani viene incaricato della perizia del fazzolettino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Traduttore