In una nota della squadra mobile relativa alla prima rilevazione rispetto all’omicidio di Giuliana Monciatti si rileva che: “Sul luogo del delitto ed indosso al cadavere nulla sembrerebbe mancante all’infuori di una borsa o di un grosso borsellino che la Monciatti sembrava essere solita portare con sé, normalmente contenente le chiavi degli appartamenti, dell’auto e i soldi che guadagnava, peraltro modeste somme. Nel cestino dei rifiuti del locale in uso alla nominata in oggetto sono stati rinvenuti nr. 3 profilattici apparentemente usati nella serata che, come richiesto dal Dr. Ubaldo Nannucci, sono stati consegnati all’Istituto di Medicina Legale.

13 Febbraio 1982 Nota della squadra mobile sull’omicidio di Giuliana Monciatti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Traduttore