Paolo Poli, classe 1938, è figlio di Ferdinando Poli e Cesarina Meoni.

Entra nelle indagini del MdF in seguito ad una confidenza fatta da Cristina Pompei a Franco Picchi. La confidenza verte su una violenza carnale subita dalla Pompei da parte del Poli che nell’occasioni gli dice di aver ucciso un’altra ragazza e di essere lui il mostro.

Il Picchi porta la Pompei dall’Ispettore Luigi Napoleoni che ricevuta la segnalazione si attiva redigendo due note e lasciando una serie di appunti che si riferiscono al Poli, all’appartamento di via dei Serragli 6 e ai feticci del MdF. Le note sono una del 30 settembre 1985, che non possediamo, e l’altra dell’8 ottobre 1985. Gli appunti di Napoleoni sono visibili qui: appunti investigativi

All’epoca il Poli era celibe e possedeva una Mercedes grigia targata FI. Lavorava presso il maglificio “Nazzareno Più” di Nazzareno Godi in Calenzano, almeno sino al 1984. Viveva in via Roma 319 F/I a Prato insieme alla madre Cesarina Meoni, (il padre si chiamava Ferdinando Poli). Il poli aveva in affitto anche un appartamento in via Manzoni 8 (1° piano) a Macerata dal 15 ottobre 1981 al 1983 di proprietà di Orazio Sagretti. Il Poli inoltre disponeva dell’appartamento sito in Firenze via dei Serragli 6 al secondo piano, primo appartamento sulla sinistra prima delle scale per salire al terzo. Il campanello su strada presentava il nome P. Poli e quello alla porta d’ingresso Paolo Poli.

Paolo Poli muore per tumore nel 2018 a l’età di 80 anni.

Le domande che ci poniamo su Paolo Poli sono molte. Una verte sulla ragione del perchè un ispettore in forza a Perugia si attivi su un caso di violenza carnale fiorentina invece di trasmettere agli inquirenti fiorentini il caso. Un’altra verte su come questo ispettore giunga ad un collegamento fra Poli e Narducci. Un’altra ancora, data la denuncia per violenza carnale e il sospetto di aver ucciso la Caltabellotta,(accertato avesse un alibi), Paolo Poli non viene arrestato.

Paolo Poli

4 pensieri su “Paolo Poli

  • 29 Ottobre 2021 alle 17:23
    Permalink

    Per il semplice fatto che Napoleoni era sulle tracce di vari componenti del gruppetto di Narducci che aveva in Toscana, tra i quali proprio il Poli.E’ molto probabile che Napoleoni sia stato ingaggiato dai familiari del Narducci per scoprire cosa facesse il figlio dopo la segnalazione pubblica del 30 luglio 1984 praticamente all’indomani del delitto di Vicchio e quindi si stava interessando al giro che aveva il medico.

    Rispondi
  • 24 Aprile 2022 alle 17:13
    Permalink

    Nel 85 Poli aveva una vespa blu?

    Rispondi
    • 24 Aprile 2022 alle 18:31
      Permalink

      Non ne abbiamo idea. Perchè?

      Rispondi
  • 1 Maggio 2022 alle 00:08
    Permalink

    Molto simile all’identikit del 1984.. sarebbe interessante sapere l’altezza e il colore dei capelli di questa persona!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Traduttore