Il 16 Febbraio del 1983 Giancarlo Lotti acquista, con atto presso il notaio Mario Marconcini di San Casciano, una Fiat 128 coupé rosso targata GO 84888, con targa poi cambiata in FI D56735 in data 28 aprile 1983, dalla signora Roberta Zini (di Scandicci) mediante la mediazione dell’officina di Franco Bellini. Il prezzo di acquisto della macchina è stato di un milione di lire. Questa macchina rimane di proprietà del Lotti fino alla data del 19 marzo 1986. Secondo delle indagini condotte da David Cannella l’automobile rimase ferma davanti a casa del Lotti dal 3 luglio 1985 data in cui acquistò una nuova automobile. La 124 fu poi rimossa da una ruspa, mandata da un demolitore, che prendendola di peso, dato che era immobile da mesi, la carica sopra un carro e la porta alla demolizione avvenuta in data 3 aprile 1986. La macchina viene cancellata ufficialmente dal PRA il giorno 19 marzo del 1986. Da certificati dell’assicurazione della Compagnia Allsecures Preservatrice, relativi all’autovettura 128 FIAT targata Firenze D56735, esiste un tagliando decorrente dal 20 marzo 1985 con scadenza 20 settembre 1985. (Vedi 30 Aprile 1996 e 7 Maggio 1996).

La successiva auto di Giancarlo Lotti.

16 Febbraio 1983 Giancarlo Lotti acquista una FIAT 128 coupé

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Traduttore