Il 1 Gennaio 2002 esce il libro di Pietro Licciardi e Gabriella Pasquali Carlizzi dal titolo “Gli “affari riservati” del mostro di Firenze” edito da Mond&Editori, libro composto da 210 pagine.

Un libro in cui un filo rosso collega gli omicidi del Mostro di Firenze a molte altre morti efferate e misteriose avvenute in Italia e all’estero. Questo filo è la Rosa Rossa, l’organizzazione massonico-esoterica con ramificazioni internazionali, dietro la quale si celano gli assassini che hanno agito nelle campagne fiorentine. Se dopo trent’anni di indagini su questo caso non è stata ancora scritta la parola “fine”, è perché la Rosa Rossa ha potuto contare sulla protezione di personaggi influenti e soggetti deviati in apparati dello Stato che attraverso ricatti incrociati hanno cercato di gestire fette di potere o coprire inconfessabili collusioni con un mondo, quello magico-esoterico, che coinvolge e condiziona trasversalmente il nostro tessuto sociale. Un intreccio svelato per la prima volta da questa esclusiva intervista ad una testimone che dopo anni di pazienti ricerche, di indagini giornalistiche e di trappole, è riuscita a venire a capo di un giallo che ha terrorizzato per undici anni l’Italia e appassionato il mondo intero.

1 Gennaio 2002 Gli “affari riservati” del mostro di Firenze di Pietro Licciardi e Gabriella Pasquali Carlizzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Traduttore