Circa alle 23.20 dell’8 ottobre 1985 Francesca Spagnoli viene informata della scomparsa del marito. Considerando che il fratello di Francesco Narducci, Pier Luca Narducci, era stato avvisato alle 18.45 è una telefonata che giunge sicuramente con almeno 4 ore di ritardo.

Francesca, insieme alla madre Maria Bona Franchini, si reca immediatamente alla villa dei Narducci a San Feliciano, e poi alla darsena, per cercare di avere ulteriori notizie sugli ultimi spostamenti del marito. Francesca in quel momento di una sola cosa è sicura, che il marito le ha mentito dicendole che sarebbe tornato in ospedale. Quindi, forse ipotizzando un incontro clandestino, chiede ai familiari se il consorte fosse giunto alla darsena da solo. A questa domanda Pier Luca reagisce in modo brusco, quasi gridando: “Non cominciate a infangare la memoria di Francesco”.

Un comportamento e una frase incomprensibile considerando che non vi è alcuna certezza che sia successo qualcosa a Francesco Narducci e che fa apparire un pessimismo estremo sulla sorte del fratello, in pratica dato già come per spacciato. Francesco Narducci potrebbe essere in compagnia di un’amante oppure caduto e ferito sull’isola Polvese, non necessariamente morto.

Francesca, come ebbe a riferire in seguito, coglie anche una frase del suocero di Pier Luca, padre di sua moglie Giovanna Ceccarelli. Alberto Ceccarelli si avvicina ad Ugo Narducci e gli sussurra: “Ho fatto tutto come se fosse stato mio figlio“, una frase che Francesca non riesce a collocare nel contesto e che la lascia piuttosto interdetta.

Una frase che potrebbe far pensare ad un’azione nei confronti di Francesco Narducci, come a voler puntualizzare che è stato trattato con riguardo. Non può assumere un significato diverso questa frase, come ad esempio aver attivato chi sa chi per le ricerche, dato che in quel momento sono attivi già i Carabinieri e i Vigili del Fuoco e quindi è già in atto una ricerca serrata.

8 Ottobre 1985 Francesca Spagnoli viene avvertita della scomparsa di Francesco Narducci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Traduttore