Stefano Baldi è nato a Firenze il 28 maggio 1955. Risiedeva in via Mugellese, 31d a Calenzano con la madre. Il padre era morto per un cancro al fegato nel 1979. Lavorava presso il lanificio Stura a Vaiano in provincia di Prato.
Conobbe Susanna Cambi durante la Pasqua del 1973, il loro fidanzamento durava da 7 anni e si apprestavano ad i preparativi per le nozze da celebrarsi nella primavera del 1982.

Stefano Baldi

10 pensieri su “Stefano Baldi

  • 3 Maggio 2022 alle 15:01
    Permalink

    Stefano e Susanna si conobbero al mare, in Versilia, ai bagni Genova.Fonte podcast: nessuno, il mostro di Firenze. Raccontato da un carissimo amico di Stefano Baldi.

    Rispondi
    • 3 Maggio 2022 alle 15:15
      Permalink

      Possiamo avere il link dell’informazione? Grazie

      Rispondi
      • 6 Maggio 2022 alle 22:10
        Permalink

        Non c’è un link, ho ascoltato il podcast che si intitola: nessuno il mostro di firenze, su spotify, puntata 6

        Rispondi
        • 6 Maggio 2022 alle 23:44
          Permalink

          Se ci può fornire il link del podcast ascoltiamo…

          Rispondi
          • 7 Maggio 2022 alle 12:26
            Permalink

            Basta andare su spotify e cercare nessuno il mostro di Firenze…non risco ad incollare il link. Non sono d’accordo con l’utente che dice che è fatto da cani.

  • 7 Maggio 2022 alle 10:19
    Permalink

    Podcast ridicolo e raccontato da cani. Certe operazioni di sciacallaggio andrebbero censurate.

    Rispondi
    • 7 Maggio 2022 alle 11:23
      Permalink

      Per questo vorremmo sentirlo per capire se le informazioni sono corrette o meno.

      Rispondi
      • 7 Maggio 2022 alle 15:06
        Permalink

        Non riesco a copiare il link. Andate su spotify e cercate nessuno il mostro di firenze. La puntata in questione è la 6

        Rispondi
  • 8 Maggio 2022 alle 07:49
    Permalink

    Ascoltatelo, voi senz’altro non ne verrete influenzati. Ma persone giovani che non sanno molto della storia potrebbero convincersi di cose quasi certamente false, ad esempio il fatto che le mutilazioni dipendessero dal “grado di nudità delle vittime” (cit., sic). E hanno fatto pure uno spettacolo teatrale su queste scempiaggini. Mi verrebbe da ridere se non fosse da piangere. Fra l’altro, complimenti per il blog ricco di info e documenti.

    Rispondi
    • 8 Maggio 2022 alle 09:04
      Permalink

      Grazie per i complimenti.

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Traduttore