Interrogato anche “Virgilio”, identificato per Carmelo Cutrona, che ammette la conoscenza della famiglia Mele, esclude una sua relazione con la Locci e dichiara che la sera del 21 è stato al cinema a lastra a Signa con lo zio Antonio Cannizzaro ed è rincasato verso le ore 24 senza più uscire fino al mattino successivo. Sia il Cannizzaro Antonio che i familiari del giovane, sentiti verbalmente, confermano l’alibi fornito.

22 Agosto 1968 Interrogatorio di Carmelo Cutrona (1°)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *