Mostro di Firenze, il racconto choc del presunto superstite. Carmelo Lavorino: “Ecco cosa ne penso”

Mostro di Firenze, il giallista Rino Casazza torna a intervistare il criminologo Carmelo Lavorino per Fronte del Blog.

Argomento del giorno è stavolta l’intervista di Stefano Mauri su Cronaca Vera a Luciano Cigolini, l’uomo che sostenne nel 1985 di essere scampato ad un agguato del serial killer. Per la prima volta, 37 anni più tardi, Cigolini ha parlato in pubblico di quell’episodio, portato a Crema dal regista Gianpaolo Saccomano, autore de “Firenze in nero: L’omicidio del Mostro di Firenze” e che in questo video racconta molto altro.

Ovvero la sua personale teoria sull’identità del Mostro, sviluppata nel film. Ciò ha offerto lo spunto per allargare, col contributo di Lavorino, l’analisi al problema, ancora irrisolto, di correttamente interpretare e coordinare la messe di elementi raccolti sulle scene degli otto duplici delitti del serial killer al fine di individuare una pista chiara che porti all’assassino. Il quale, ha sempre sottolineato il criminologo nei suoi numerosi scritti sull’argomento, nonostante la diversa conclusione della vicenda giudiziaria, non è Pietro Pacciani, e tanto meno i cosiddetti “compagni di merende”.

Lavorino preannuncia, e offre alcune stimolanti anticipazioni, di un proprio saggio, di prossima uscita, che ricapitolerà tutto il lavoro di indagine, con relative ipotesi, fatto negli ultimi 50 anni, dopo che si prese coscienza che nel circondario di Firenze operava un pericoloso e spietato assassino seriale. In questo libro il criminologo e investigatore siracusano esporrà anche le sue proposte di soluzione.

Video di approfondimento:

Mostro di Firenze, il racconto choc del presunto superstite. Carmelo Lavorino: “Ecco cosa ne penso”

 

 

23 Novembre 2022 Stampa: Fronte del Blog – Mostro di Firenze, il racconto choc del presunto superstite. Carmelo Lavorino: “Ecco cosa ne penso”
Tag:                                                 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Traduttore