Il mondo dei mostrologi è un mondo dove a pochi interessa raccontare la storia del MdF; in realtà la maggior parte delle persone sente la necessità di parlare, parlare tanto per parlare.

Sente soprattutto la necessità di sindacare sulle idee e il lavoro degli altri.

Si assiste a provocazioni, illazioni e risposte alle stesse in continuazione. Provocazioni raccolte e rinnovate giorno per giorno, come se l’aspetto da difendere fosse il proprio ego.

Evidentemente è più importante apparire come detentori della verità che cercare la verità, e su questa logica le persone si schiaffeggiano in dirette youtube e con post sui social. Taluni lo fanno da “tromboni”, come se fossero chi sa cosa, altri lo fanno fare a terzi, dei terzi alla “Peter Minus”.

Sinceramente, se non fosse tragico tutto questo astio, ci sarebbe da sorridere e talvolta da sganasciarsi.

Anche il blog subisce saltuariamente la sua dose di critiche e sinceramente la cosa ci lascia indifferenti. Anzi, in taluni casi ci aiuta perchè commettiamo degli errori e se questi vengono evidenziati ci viene data la possibilità di correggerli. Quello che ci fa specie è però la “cattiveria” con cui avvengono gli “attacchi”. Non ne comprendiamo la ragione se non per il desiderio inconscio di taluni di apparire in queste guerriglie inutili; un modo per illudersi di essere protagonisti, ma protagonisti di cosa alla fin fine?

Noi continuiamo a ringraziare chi ci aiuta, segnalando un errore o fornendoci informazioni, e ringraziamo anche se questo è fatto con supponenza e astio. Non odiamo nessuno e sopporteremo l’odio che invece ci arriva direttamente o indirettamente, senza polemiche inutili e senza risposte.

Vi invitiamo anzi a smettere di attaccare i vostri colleghi di studio ed a collaborare di più, a smettere di sentirvi protagonisti indiscussi ed essere più umili e più attenti alle idee degli altri. Noi ci proviamo e ascoltiamo più o meno tutti, ognuno per il contributo che porta, concordando o meno, ma ascoltiamo.

Un abbraccio a tutti voi che ci seguite, i numeri parlano chiaro ed è il miglior supporto che possiamo ricevere.

La redazione

 

 

3 Febbraio 2022 Gli schiaffi tra i mostrologi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Traduttore