Pieve di Cento, trovata una pistola dello stesso modello usato dal “mostro di Firenze”

Si tratta di una Beretta calibro 22, arma che piaceva molto anche agli agenti del Mossad. Era nascosta in una cappa di aspirazione non si sa da quanto. Indagini dei carabinieri in corso

BOLOGNA – I Carabinieri della Stazione di Pieve di Cento hanno avviato le indagini per risalire al proprietario di una pistola semiautomatica marca Beretta, serie 70, calibro 22LR, con i colpi inseriti nel caricatore e in perfette condizioni d’uso, rinvenuta nella cappa di aspirazione della cucina di un appartamento destinato a contratti di locazione a uso transitorio, un bed&breakfast. La scoperta è stata fatta casualmente da una signora addetta alle pulizie che era stata incaricata dal proprietario di sanificare il locale, in previsione di rimetterlo in affitto. Il proprietario, stupido dalla scoperta, ha subito chiamato il 112. Questo tipo di pistola divenne nota ai media italiani tra gli anni ‘60 e ‘80 perché utilizzata nei delitti del mostro di Firenze: l’arma in questione non fu mai trovata. Era comunque, in quel periodo, anche la pistola preferita dagli agenti agenti del Mossad. Sarà inviata al Reparto Investigazioni Scientifiche di Parma. Saranno fatti accertamenti anche per scoprire da quanto tempo fosse nascosta nella cappa e sui clienti che hanno alloggiato nella struttura ricettiva nei mesi scorsi. 

https://www.bolognaindiretta.it/pieve-cento-trovata-pistola-uguale-quella-usata-dal-mostro-firenze-calibro/?fbclid=IwAR32Siyj4AUjDrw_2p_hBssbEinJ-UBNPyqFysyMBCcDY03sWDV5QvUNaeU

13 Aprile 2021 Stampa: Bologna in Diretta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Traduttore