Il 22 Gennaio 2004 viene intercettata una telefonata tra l’ispettore Luigi Napoleoni e la figlia Monica Napoleoni.

I due parlano di Francesco Calamandrei, farmacista di San Casciano, Luigi Napoleoni dice: “Fa parte di una setta esoterica, lui è uno di quelli che mandava… E poi sembra che ’sto Narducci fosse colui il quale, questo lo dico io, teneva i macabri resti delle donne uccise eccetera… Poi a un certo momento sicuramente questo forse voleva uscire dal giro e l’hanno amma… Insomma, il mandante anche dell’omicidio di Narducci… quando esce fuori Trio“.

Si riportano i passi più significativi della telefonata, sottolineando il fatto che il Napoleoni, afferma di parlare per cognizione diretta e che l’articolo de “Il Corriere della Sera” che si è soffermato sul rinvenimento dei feticci è del 23 gennaio 2004, cioè di un giorno dopo la telefonata:

“L’ho letto l’articolo, Monica, parla del farmacista Calamandrei!
M: Come si chiama?
L: Calamandrei!
M: Calamai
L: Calama! Come ca… senza… non Talama! Ca! Ci a!
M: Calama… Andrea?
L: Calamandrei!
M: Ah! Calamandrei!
L: (N.s.c.)… che fa Calamandrei!
M: Ebbene…
L: Fa parte di una Setta Esoterica, anche lui… lui è uno di quelli che mandava…
M: Eih!
L: E poi, insomma sto Narducci sembrerebbe che… fosse de… fosse colui il quale… questo lo dico io!
M: Umh!
L: Che tenesse umh… i macabri resti… delle donne uccise eccetera!
M: Il Narducci!?
L: Il Narducci! Poi… a un certo momento, sicuramente questo forse voleva uscire dal giro eccetera… e l’hanno amma… insomma il mandante anche dell’omicidio di Narducci, si… si presume!
M: Mamma mia, ba!
L: Quando esce fori Trio…
M: Si!
L: E …
M: Voglio dire… è un tipo di delitti, quelli la del “Mostro” …
L: Eh?”

Vedi l’informativa: 29 giugno 2004 Informativa stato indagini Perugia Pag.21/22

22 Gennaio 2004 Intercettazione telefonica tra Luigi Napoleoni e Monica Napoleoni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Traduttore