Il 5 novembre 2003 rilascia testimonianza Rossano Zambernardi, tecnico della ditta CITE, in merito all’istallazione di una borchia ISDN presso gli uffici del GIDES nella sede de “Il Magnifico”.

Questo uno stralcio della sua testimonianza:

…Si tratta di una superlinea ISDN digitale. Su tale linea, che può andare ad una velocità di 64 K, non può essere collegato un telefono normale perché su tale linea passano esclusivamente flussi di dati. Pertanto, come terminale della linea vi può essere collegato o un telefono ISDN o un personal computer o una particolare apparecchiatura in grado di decifrare dati. Dalla centrale telefonica presso la struttura Il Magnifico dove abbiamo collocato la borchia ISDN, attraverso un cavo secondario che arriva ad un armadio collocato in una stradina qui vicina, si dirama un cavo primario che arriva alla centrale di Peretola in Via Zambeccari. Da tale centrale, in cui noi tecnici CITE possiamo accedere soltanto al permutatore, si diramano le linee che possono essere dirette in qualsiasi parte d’Italia. Ieri, nel pomeriggio, verso le 15.30, io ed il collega ci siamo recati in Via Zambeccari per attivare la linea installata in mattinata; posso confermare che la linea funzionava“.

5 Novembre 2003 Testimonianza di Rossano Zambernardi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Traduttore