Il 7 Marzo 2003 rilascia testimonianza il Prof. Ferruccio Farroni.

Questo uno stralcio della testimonianza: 

Il cadavere aveva un giacchetto di renna, una maglietta lacoste blu, pantaloni tipo jeans e scarpe tipo Timberland.

Domanda: “Come era il cadavere?”

Risposta: “Il cadavere era in uno stato enormemente edematoso, soprattutto in corrispondenza dell’addome” – si dà atto che il prof. Farroni fa il gesto di allargare le braccia come per indicare l’abnorme dilatazione dell’addome e lo stesso ripete il gesto in corrispondenza del volto… “il volto era estremamente edematoso e cianotico… Il cadavere appariva gonfio e cianotico, i capelli erano appiccicati ma la capigliatura mi sembrava quella di sempre e non ricordo se avesse anelli, il cadavere era un pallone ed era sfigurato

Domanda: “lei ha riconosciuto quel cadavere in quello di Francesco Narducci?”

Risposta: “In una situazione di abnorme alterazione di tutti i parametri anatomici normali, è evidente che riconoscere un cadavere in quelle condizioni, non era come riconoscerlo in normali condizioni. Io sapevo che Francesco era scomparso cinque giorni prima nel lago, gli abiti erano quelli di Francesco e le circostanze mi hanno indotto a ritenere che quel corpo appartenesse a Francesco Narducci.

Per precisione, ha indicato maglietta Lacoste, ma dalle foto si vede che il cadavere aveva una camicia, che risulta comunque dal verbale di ricognizione del 13 ottobre 1985.

Dichiara ancora: di essersi recato con Pier Luca Narducci da un sensitivo nella zona di Monte Tezio (nei pressi di Perugia), sia nella giornata dell’11 ottobre che la sera del 12 ottobre, verso le ore 22,30 e che il sensitivo riferì loro che il Narducci era morto e che il cadavere sarebbe riaffiorato l’indomani nelle acque antistanti il pontile di Sant’Arcangelo. Lo stesso Farroni ha aggiunto di essersi portato nelle prime ore del mattino successivo nella zona indicata e di avervi trovato Pier Luca. Vedi Richiesta decisione di competenza 15 luglio 2005 pag. 4/5

Vedi l’informativa: 29 giugno 2004 Informativa stato indagini Perugia Pag.4

7 Marzo 2003 Testimonianza di Ferruccio Farroni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Traduttore