Il 7 Dicembre 2002 alle ore 21,40 una pattuglia rinveniva casualmente in località Ponte a Egola, agro di Montaione, lungo una strada sterrata laterale a circa 40 metri di distanza da quella principale – via Tre Ponti (S.P.26 Delle colline) un’autovettura Fiat 500L targata CZ132419 di colore bianco, all’interno della quale vi era il corpo rannicchiato di una persona adulta di sesso maschile, privo di vita, posizionato sul fianco destro, tra il sedile posteriore e il cruscotto, con i piedi rivolti verso quest’ultimo. L’autovettura risultava mancante il seggiolino anteriore destro. I CC accertavano, attraverso la carta di identità contenuta nel portafogli del cadavere, che si trattava del corpo di certo Fabio Vinci (figlio di Francesco Vinci)pluripregiudicato e che l’autovettura fiat 500 era stata sottratta al Sig. Zappone Antonio, di origini calabresi, il giorno 02.12.2002.

Tratto dal Riesame richiesto da Davide cannella.

7 Dicembre 2002 La morte di Fabio Vinci
Tag:         

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Traduttore