Il 3 Giugno 2002, il giorno prima del conferimento dell’incarico al Prof. Giovanni Pierucci, redatto il 4 giugno 2002, il Prof. Ugo Narducci invia un telegramma nel tentativo di fermare l’accertamento ex art. 360 c.p.p. sul cadavere del figlio Francesco Narducci. Il telegramma è inviato al Procuratore Capo che è in quel momento in congedo straordinario ed al Procuratore Generale. Il telegramma bypassa il magistrato titolare del procedimento Giuliano Mignini, responsabile, in scala gerarchica, della disposizione dell’accertamento.

3 Giugno 2002 Il telegramma di Ugo Narducci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Traduttore