Il 13 Marzo 2002 rilascia testimonianza di Giancarlo Zoppitelli.

Non disponiamo della testimonianza.

Allo Zoppitelli viene chiesto se conferma di aver riferito alla dottoressa Francesca Barone, specializzata in medicina legale e facente parte dell’istituto di medicina legale dell’università di Perugia, che il corpo di Francesco Narducci aveva il volto tumefatto, il naso rotto e le mani legate. Lo Zoppitelli nega di aver mai riferito queste cose alla Barone.

Per questa incompatibilità di versioni testimoniali viene disposto un confronto, tra lo Zoppitelli e la Barone, che si svolge nella stessa giornata.

13 Marzo 2002 Testimonianza di Giancarlo Zoppitelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Traduttore