Il 27 Novembre 2001 rilasciava testimonianza il dott. Ruggero Perugini. Il funzionario, nella circostanza, dichiarava di non ricordare, anche perché erano passati tanti anni ed anche perché di rinvenimenti ne erano avvenuti in quantità, il particolare del rinvenimento di un proiettile nella zona di Sesto Fiorentino da parte di tale Andrea Ceri. Precisava che, in simili casi, la prassi era quella di ottenere immediatamente una risposta alla domanda sulla compatibilità o meno del proiettile. Dichiarava, inoltre, che l’annotazione in calce al fax datato 17.7.1992, inviato da Andrea Ceri, era stata fatta da lui ed evidentemente rappresentava una sintesi degli accertamenti che egli aveva disposto per ricostruire i fatti. Aggiungeva, al riguardo, che, sicuramente, il tenore della nota presupponeva che la cosa era in evidenza in attesa di rintracciare i riscontri oggettivi agli accertamenti balistici all’epoca richiesti.

27 Novembre 2001 Testimonianza di Ruggero Perugini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Traduttore