Il 22 novembre 1994 viene effettuata una nuova perquisizione e presso l’abitazione di Giampiero Vigilanti. L’occasione per la nuova perquisizione è data dal fatto che presso la sezione giudiziaria della Procura di Prato si reca un uomo che denuncia di aver trovato dei proiettili 7.65 nel suo vialetto di casa in località al Cantiere. La denuncia è raccolta dal brigadiere Antonio Amore. Il Br. Amore domanda al denunciante se conosce Giampiero Vigilanti. La risposta è positiva e i rapporti fra questa persona e Vigilanti risultano pessimi.

Il Br. Amore coglie l’occasione per un’altra perquisizione a casa di Giampiero Vigilanti. Si ritrovano 176 proiettili calibro 22 Winchester serie H non più in produzione dal 1981, gli stessi del MdF. Vigilanti afferma di averli comprati al poligono assieme ad una pistola e il riscontro sembra confermare, anche se i proiettili non sono più commercializzati.

Da ricordare che di questi proiettili non vi era traccia nella precedente perquisizione avvenuta il 16 settembre 1985.

22 Novembre 1994 Perquisizione a Giampiero Vigilanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Traduttore