Il 6 luglio 1990, presso il carcere di Sollicciano dove è detenuto, viene interrogato Pietro Pacciani come persona sottoposta ad indagini. Sono presenti il Procuratore della Repubblica Pier Luigi Vigna e il P.M. Paolo Canessa. L’interrogatorio si mantenne generico rispetto all’avviso di garanzia per la detenzione di armi ricevuto in data 6 giugno 1990.

Gli venne chiesto se possedeva armi e Pacciani negò il possesso a parte un fucile ad avancarica che aveva posseduto e poi regalato a suo nipote Valerio Caminati. Gli fu domandato se avesse mai rivisto la sua ex fidanzata Miranda Bugli, ma Pacciani negò di averla più rivista. Gli fu chiesto di elencare i suoi spostamenti per lavoro, domanda a cui Pacciani rispose. Chiesto se era un guardone rispose che non lo era che che era un comportamento schifoso secondo lui. Alla domanda che cosa aveva fatto nella giornata dell’8 settembre 1985 rispose elencando i suoi spostamenti.

6 Luglio 1990 Interrogatorio di Pietro Pacciani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Traduttore