Il 17 ottobre 1985 viene interrogata Rosina Massa, la sua testimonianza viene messa a verbale, ma non è sotto giuramento. Questo uno stralcio della testimonianza: “Salvatore non mi ha mai parlato dei suoi rapporti con la Barbara Locci e il Mele Stefano. per meglio dire, dopo il delitto mio marito disse di aver avuto dei rapporti con la donna e che il marito era un poveraccio e quindi lo aveva aiutato a lavorare ma poi se il Mele lo aveva accusato era perchè era pazzo. Durante il fidanzamento mio marito mi aveva nascosto di essere vedovo. Fu mio padre a dirmelo, Salvatore mi disse che la moglie era morta di parto. Maria Tibet, prima suocera di Salvatore, mi spiegò che invece si era suicidata con il gas. Non ho memoria di un Nicola meridionale che negli ultimi mesi del 1968 abbia dormito a casa mia. Mi ricordo invece di un Franco, un Costantino che hanno dormito in casa.

17 Ottobre 1985 Trascrizione testimonianza di Rosina Massa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Traduttore