Il 20 settembre 1985 giunge presso la redazione del quotidiano La Nazione una lettera anonima che riportava il seguente testo:

Sono molto vicino a voi. Non mi prenderete se io non vorrò
Il numero finale è ancora lontano. Sedici sono pochi.
Non odio nessuno, ma ho bisogno di farlo se voglio vivere.
Sangue e lacrime scorreranno fra poco.
Non si può andare avanti così.
Avete sbagliato tutto.
Peggio per voi.
Non commetterò più errori, la polizia si.
In me la notte non finisce mai.
Ho pianto per loro.
Vi aspetto.”

20 Settembre 1985 Lettera anonima alla redazione del La Nazione

2 pensieri su “20 Settembre 1985 Lettera anonima alla redazione del La Nazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Traduttore