In seguito alla lettera anonima pervenuta ai Carabinieri di San Casciano il 18 settembre 1985 viene disposta una perquisizione della casa di Pietro Pacciani. Questa perquisizione, ufficialmente la prima anche se Pacciani sostiene che era già stato perquisito il 9 settembre nel pomeriggio, viene effettuata il 19 settembre 1985. La perquisizione da esito negativo ed è accompagnata da un verbale degli spostamenti di Pietro Pacciani nei giorni precedenti. Il Pacciani riferisce che il 7 settembre si è occupato del restauro di una delle sue abitazioni in via Sonnino e anche l’8 settembre si era occupato di questi lavori, poi era andato con le figlie alla festa del Bardello a San Casciano per poi andare alla festa dell’unità a Cerbaia. Quella sera, alla festa, aveva avuto un guasto all’automobile e gli aveva fornito aiuto un certo Marcello Fantoni che lavorava come meccanico presso l’officina Bellini di San Casciano. Una volta rientrato a casa si era recato alla casa del popolo di Mercatale dove era rimasto fino alle 2.00 di notte.

19 Settembre 1985 Perquisizione da Pietro Pacciani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Traduttore