L’11 settembre 1985 la guardia giurata Nicola E. si presenta per rilasciare testimonianza di un episodio successo nell’estate del 1981. Nicola racconta che nell’estate del 1981, si trovava a prendere un caffè presso un bar in località “Nome di Gesù” a Calenzano. Mentre consuma la bevanda si avvicina un signore che non conosceva e che stava bevendo una birra al banco. Questo tale, vedendolo in divisa, gli rivolge alcune domande sull’arma in dotazione. In seguito gli mostra tre proiettili calibro 22 LR, piuttosto vecchiotti ed ossidati. Disse: “Li vuoi? Tanto io a casa ne ho altri 5 o 600.“. Nicola li prese e messi in tasca se ne andò.

Nicola E. descrive l’uomo in questi termini: “L’uomo che mi ha dato i proiettili posso descriverlo come segue, anche se non lo ricordo al 100%: altezza 1,80 circa, corporatura robusta con un po’ di pancia davanti e le spalle più larghe delle mie, viso abbastanza rotondo con gote rossicce, i capelli molto corti tirati indietro color biondo-rossiccio, senza barbe e né baffi, non aveva occhi azzurri e non aveva cicatrici sul volto, il collo normale; era abbastanza stempiato, accento verosimilmente toscano non accentuato.

11 Settembre 1985 Testimonianza di Nicola E.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Traduttore