Il 10 settembre 1985 un dipendente dell’Ospedale di Santa Maria Annunziata a Ponte a Niccheri, di nome Mario.Becattini, alla fine del suo turno di lavoro, mentre se ne va, trova presso le rampe di accesso al garage una cartuccia inesplosa Winchester calibro 22 con la H impressa sul fondello. Il dipendente decide di consegnare il proiettile solo il giorno 14 settembre ad un sottoufficiale di polizia suo conoscente di nome Giotto Pieri, il quale lo consegna agli inquirenti e giunge in mano a Paolo Canessa solo il giorno 17 settembre. Il 17 settembre Marco Becattini viene convocato per esporre le circostanze del ritrovamento.

La Polizia Scientifica, Sez. Balistica, comunicava che gli accertamenti tecnici avevano consentito di acclarare che il proiettile in questione faceva parte della medesima partita di quelli utilizzati dall’autore del delitti del c.d. “Mostro di Firenze”.

Vedi Nota Finale Gides 4 aprile 2007 Pag. 171/172

10 Settembre 1985 Ritrovamento di una cartuccia all’Ospedale di Ponte a Niccheri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Traduttore