Esempio di coltello pattadese sardo

Dopo la perquisizione del giorno 30 luglio 1984 e gli interrogatori sia di Salvatore Vinci, di Roberto Vinci e di Antonietta d’Onofrio i Carabinieri eseguono, alle 21.30, un’altra perquisizione della casa del Vinci in via Cironi 8. 

Fu trovato, all’interno di un comò, due coltelli a serramanico, uno di tipo pattadese, con lama lunga 10,5 cm. per un totale di manico di 13 cm. e l’altro coltello, sempre a serramanico, più piccolo, con una lama lunga 8,5 cm. per un totale di manico di 10,5 cm.. Entrambi questi coltelli non erano presenti durante la perquisizione del 30 luglio. Vengono anche sequestrate 5 paia di scarpe, di cui 3 paia in tela e 2 del tipo ginnico.

8 agosto 1984 Seconda perquisizione a casa di Salvatore Vinci
Tag:                 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Traduttore