Alle 00.45 la mamma di Claudio telefona alla caserma dei Carabinieri di Borgo San Lorenzo avvertendoli che il figlio non è ancora rincasato ed è in compagnia della fidanzata Pia Rontini. Verbale telefonata.

Alle ore 2.00 la mamma di Claudio, Bruna Romana Fusaroli, decide di recarsi al bar Stellini in piazza Giotto, proprio accanto al suo negozio, per chiedere aiuto a chi è ancora in presente nel bar per la ricerca dei due ragazzi, di Pia e Claudio.
Verso le 3.15 la madre di Claudio telefona ad alcuni amici del figlio per chiedere informazioni, molti di loro si attivano per aiutare nelle ricerche.

Dopo le ore 3.25 un amico della famiglia Stefanacci, Pietro Becherini, chiamato a casa dalla madre di Claudio ed in giro a cercarlo, si ricorda di aver visto tempo addietro la macchina di Claudio uscire da una stradina della località La Boschetta, una località che è fra Dicomano e Vicchio del Mugello. Pensa quindi che i due ragazzi possano aver raggiunto la medesima località quella notte. 

La località La Boschetta è sulla Sagginalese a circa 4 km. da Vicchio. Pietro Becherini si dirige con la macchina verso la piazzola suddetta e scopre, lungo uno stradello sterrato, la Panda di Claudio. Da una certa distanza suona il clacson e chiama a voce alta Claudio ma non riceve risposta. Impaurito e pensando al peggio torna indietro verso Ponte a Vicchio. Qui incontra degli amici che assieme decidono di tornare sulla piazzola dove scesi dall’auto con una torcia si avvicinano e illuminano l’interno della Panda scoprendo il corpo di Claudio. Immediatamente tornano in paese e avvertono i Carabinieri.

Alle ore 3.45 I Carabinieri di Borgo San Lorenzo ricevono una telefonata da uno sconosciuto che li avverte del ritrovamento dei due ragazzi in Località La Boschetta. La voce al telefono pronuncia queste parole: “Venite subito in Vicchio località boschetta si sono trovati due ragazzi morti!”. Verbale telefonata. I Carabinieri di San Lorenzo sono i primi a giungere sul posto.

Alle ore 4.00 Una persona, C.A., che aveva partecipato alle ricerche, telefona alla Stazione dei Carabinieri di Pontassieve per comunicare ciò che è successo. I Carabinieri di Pontassieve sono i secondi a giungere sul posto.

Alle ore 4.10 Il maresciallo Michele Polito dei Carabinieri e comandante della stazione di Vicchio giunge a La Boschetta. Sul posto ci sono le pattuglie dei Carabinieri di San Lorenzo e Pontassieve e i tre ragazzi che stanno presidiando il posto dopo la scoperta dei cadaveri.

Alle ore 4.20 arriva il Comandante Emanuele Sticchi della stazione dei carabinieri di Pontassieve, in quel momento il perimetro viene isolato mediante nastro.

Alle ore 4.28 Presso la stazione dei Carabinieri di Borgo San Lorenzo arriva una telefonata che segnala un incidente stradale presso la località Sagginale. La voce al telefono afferma che un autocarro e un furgone sono coinvolti nell’incidente ma non ci sono feriti. La voce si qualifica come “Farini” un fornaio titolare del Panificio Sagginale. Viene inviata una pattuglia con a bordo i Carabinieri Pietro Mageri e Giovanni Ricci per un controllo ma viene accertato che non era avvenuto nessun incidente. Verbale telefonata.

Alle ore 5:00 Arriva il Sostituto Procuratore della Repubblica di Firenze Paolo Canessa.

30 Luglio 1984 Scoperta dei corpi di Pia Rontini e Claudio Stefanacci
Tag:                 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Traduttore