Il 26 novembre 1983 il Giudice Istruttore Mario Rotella si reca presso il carcere di Sollicciano per interrogare Francesco Vinci. Durante l’interrogatorio il Vinci ammette l’episodio descritto da Rossa Lo Bianco il giorno 18 agosto 1982 riguardante la scommessa avvenuta presso il bar La Posta ma dichiarando che era avvenuto: “diversi giorni prima del delitto“. Nell’occasione racconto che Barbara Locci e Stefano Mele furono costretti a trasferirsi a Casellina di Lastra a Signa a causa di litigi con i parenti del Mele con cui coabitavano. Non solo, aggiunse che sia il suocero Palmerio che il cognato (NdR. Stefano o Giovanni?) avevano tentato di convincerla ad avere rapporti sessuali con loro.

26 Novembre 1983 Interrogatorio di Francesco Vinci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *