La mattina dell’11 settembre viene eseguita una perquisizione a casa di Rolf Reinecke, la persona che aveva ritrovato i corpi dei due tedeschi il 10 settembre 1983.  Presso la sua abitazione, nel complesso di villa La Sfacciata, furono rinvenute svariate armi.

Ad un successivo controllo risultò che tutte le armi risultavano detenute regolarmente, faceva eccezione il possesso di una carabina ad aria compressa marca Diana modello 25 che risultava detenuta illegalmente e per cui fu deferito mediante denuncia all’autorità giudiziaria.

Per la presenza un’arma in casa, detenuta illegalmente, Rolf Reinecke venne denunciato e processato con una condanna il 28 giugno 1985.

11 Settembre 1983 Perquisizione della casa di Rolf Reinecke

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Traduttore