Interrogato nuovamente l’anziano Palmiero Mele in riferimento sia a quanto dichiarato da lui stesso in data 16 agosto 1982 sia a quanto dichiarato da sua figlia nella stessa data e nella odierna mattinata il Mele riferisce: “Preciso, in merito alla visita ricevuta da mia figlia Antonietta, che a recarsi da lei fu quello dei Vinci più grassottello, e più bassino, che credo si chiami Giovanni. Questo disse di “non fare movimenti” perchè lui sapeva che Stefano non aveva commesso gli omicidi e chi era il vero assassino“.

27 Agosto 1982 Interrogatorio di Palmerio Mele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Traduttore