I CC intercettano, alle 7.06 di mattina, una telefonata dall’apparecchio telefonico di Maria Mele che risulta sotto controllo. La Maria Mele parla con la sorella Teresa Mele in merito a quanto riferitogli dalla sorella Antonietta Mele. Antonietta sostiene che Stefano dirà la verità solo in punto di morte. Teresa Mele risponde: “A me disse “non te lo posso dire, perchè se ve lo dico ho paura anche per voialtri“”.

Nel resto della telefonata si capisce che Maria Mele e suo fratello Giovanni non avevano voluto in casa l’ex-detenuto e non vi volevano neanche suo figlio Natalino, ed avevano ostacolato un ricongiungimento dei due dopo l’escarcerazione di Stefano.

19 Agosto 1982 Intercettazione telefonica a Maria Mele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Traduttore