I primi (il 13 non è la data certa) di luglio del 1982 durante le indagini si evidenziò una pistola che era sparita. Questa pistola Beretta calibro 22 risultava costruita nel 1967 ma registrata in carico al grossista solo nel 1969, cioè quindi dopo il delitto di Signa. La stranezza su questa arma smossero il Sostituto Procuratore Pier Luigi Vigna che si recò di persona a Borgo San Lorenzo alla ricerca di una pistola che da un’armeria del luogo era scomparsa a causa di confusioni burocratiche. La pista poi perse d’importanza con il sopravvenire della pista sarda.

Si ipotizza la data del 13 luglio in quanto il 14 luglio esce un articolo di Mario Spezi su La Nazione con il titolo: “Carabinieri e magistrati si sono recati a Borgo San Lorenzo. Frenetica attività degli inquirenti.” Un altro articolo esce il 15 luglio con titolo: “Frenetico lavoro svolto martedì sera a Borgo San Lorenzo dal giudice Pier Luigi Vigna e da alcuni ufficiali dei carabinieri.” 

13 Luglio 1982 Ricerca di una Beretta a Borgo San Lorenzo
Tag:             

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Traduttore