ALLA PROCURA DELLA REPUBBLICA di FIRENZE ( Dr.ssa DELLA MONICA Sost. Proc.)
Si trasmette il fascicolo dei rilievi tecnici eseguiti da personale dipendente in occasione del sopralluogo per il duplice omicidio dei nominati in oggetto.-

IL V. QUESTORE DIRIGENTE (Dr. N. Castiglione)
Firenze, addi 10 luglio 1982
Questura di FIRENZE gabinetti Regionale di Polizia Scientifica 17260 D i v . Gba. Reg.
OGGETTO: MIGLIORINI AntonellaMAINARDI Paolo Patito duplice omicidio.

QUESTURA DI FIRENZE GABINETTO DI POLIZIA SCIENTIFICA
Fascicolo dei rilievi tecnici eseguiti il giorno 20 Giugno 1982 in occasione del sopralluogo per il duplice omicidio di MIGLIORINI Antonella nata a Empoli 9.9.1962 e MAINARDI Paolo nato a Empoli 22.4.1960 BACCAIANO comune di Montespertoli- via Virginio Nuovo –

QUESTURA DI FIRENZE Gabinetto Regionale di Polizia Scientifica
MIGLIORINI Antonella – MAINARDI Paolo Duplíce Omicidio MI-0017260 20 GIU, 1982 I/0017260 di prot.

QUESTURA Di FIRENZE Gabinetto Regionale di Polizia Scientifica

L’anno 1982, addì 20 del mese di giugno, dalle ore 01.00 alle ore 03.45, in località Baccaiano del comune di Montespertoli (FI). Noi sottoscritti SPINELLI Sergio e LIBERTINO Giovanni, rispettivamente B.rg e Ag. Di P.S. operatori tecnici presso il gabinetto Regionale di Polizia Scientifica della Questura di Firenze, su richiesta del funzionario di notturna Dott. PERUGINI e per disposizione superiore, ci siamo recati in località Baccaiano e precisamente in Via Virginio Nuovo, per eseguire i rilievi tecnici relativi al duplice omicidio ad opera di ignoti in danno di MIGLIORINI Antonella e MAINARDI Paolo. Erano presenti al sopralluogo: la Dottoressa DELLA MONICA Sost. Proc. – Dirigenti della Questura di Firenze – Ufficiali dei Carabinieri.- Il dottor. MAURRI medico legale. 

Il corpo di MAINARDI è stato rimosso prima del nostro intervento.

Si giunge alla predetta strada percorrendo via Virginio in direzione di Montespertoli, dopo il cartello indicatore “Baccaiano” si imbocca, sulla sinistra, via Virginio nuovo, a circa 800 mt. Sulla sinistra è l’autovettura FIAT 147 “seat” , colore bleu adriatico, targata FI A 90112. Sul ciglio destro, in verticale della suddetta autovettura , è uno spiazzo a semicerchio, sterrato, delimitato dai cespugli, lungo il ciglio sinistro scorre un canale la cui base dista dal manto stradale m. 0,50 circa.
L’autovettura in oggetto ha la parte anteriore in direzione dello spiazzo e la metà posteriore dentro il canale. La portiera destra è aperta, quella sinistra chiusa non a chiave, ha il vetro frantumato e i detriti si rinvengono sparsi all’interno dell’autovettura; in prossimità del piolino di sicurezza, lato interno è una striatura di sangue. I due fari anteriori hanno i cristalli e le lampade frantumati e i vetri si rinvengono sull’asfalto sottostante; quello destro ha la coppa emisferica di protezione della lampada con una contorsione verso destra; sulla stessa metà sinistra, esiste una depressione di forma
circolare molto accentuata, prodotta dall’impatto di un corpo estraneo (proiettile); quello sinistro ha la parabola riflettente sinistra interessata da una depressione a semicerchio sulla costola inferiore – metà destra – da cui diparte una striatura superficiale sino all’altezza della costola superiore, ove esiste altra piccola depressione e corrispondente altra striatura, parallela alla prima con traiettoria verso il basso. Il tutto provocato da impatto e scorrimento di un corpo estraneo (proiettile).

I fanalini di posizione sottostante i fari sono: il destro leggermente lesionato ed il sinistro con la parte bianca rotta; sul parabrezza, metà destra per chi osserva, a cm. 37 dal bordo destro e a cm. 27 dalla base, è colusione (?) di continuo tondeggiante a bordi introflessi del diametro di cm. 2 circa (L).

All’interno si osservano il contachilometri fermo su 23749 km.; la leva del cambio in posizione di retromarcia; la mancanza delle chiavi, la leva del freno tirata, per quasi 3/4 della sua corsa , il pulsante di accensione delle luci e della ventola in posizione “acceso”, la luce di servizio con il piolino verso l’0 (acceso), sullo specchietto retrovisore alcune macchioline di sangue. Sul tappetino anteriore destro è uno stereo marca “Inno- hit”. Il sedile sinistro ha lo schienale parzialmente basculato all’indietro, quest’ultimo e il piano del sedile sono macchiati di sangue, sempre sul piano sono detriti vetrosi frammisti a sangue, una busta di profilattici marca “settebello” vuota; sul bordo inferiore parte mediana del controbattente della portiera sinistra e sul montante parte inferiore, sono altre macchie di sangue strisciate. Sul tappetino posteriore sinistro è un preservativo “usato”, annodato al centro, tra frammenti di vetro sporchi di sostanza ematica. Sul sedile posteriore parte sinistra sono un orologio in metallo bianco funzionante, due pullover di cui uno giallo con bottoni davanti, l’altro marrone a “V”. Sul tappetino destro sotto il polpaccio sinistro del cadavere della MIGLIORINI è un bossolo (N) cal. 22 con il fondello percosso, un ramoscello secco, un fazzoletto di carta maculato da una goccia di sangue e sostanza appiccicosa, minuti frammenti di vetro. Sul portaoggetti posteriore, dietro la testa del cadavere, sono cinque animali pelouche piccoli e due grandi.

IL CADAVERE: Tiepido, rilassato, inodore, vestito, giace seduto sul sedile posteriore, lato destro, la testa, reclinata all’indietro e ruotata a sinistra, poggia sul bordo superiore del sedile con la regione tempero-occipitale; gli occhi e la bocca sono aperti, gli arti superiori: il destro indotto, con l’avambraccio leggermente piegato, poggia con la mano leggermente chiusa sulla parte anteriore della coscia destra, il sinistro, abdotto, con l’avambraccio piegato ad angolo retto, la mano aperta con il terzo e quarto dito leggermente flessi e poggia con la regione ulnare sul sedile. Il tronco, leggermente piegato a sinistra, aderisce allo schienale. Gli arti inferiori divaricati e piegati, poggiano con i rispettivi malleoli esterni sul tappetino. Sulla regione frontale, all’altezza dell’attaccatura dei capellli, si notano tre grumi di sangue, due soluzioni di continuo distanti tra loro cm.3 circa; sull’aletta sinistra del naso, all’altezza del setto è una soluzione di continuo a striscio di cm. 2 circa, dalla quale è fuoriuscita abbondante sostanza ematica, parte della quale si è stagnata nella conca orbitale sinistra. Il volto, le braccia e le mani sono macchiate di sangue; nella parte superiore e nell’interno della coscia sinistra sono schizzi e strisciate ematiche. Sul collo del piede destro è un’ematoma, provocato presumibilmente dalla parte metallica inferiore del sedile anteriore destro. Tutta la zona retrostante e sottostante il cadavere è impregnata di emo. Il cadavere indossa: una maglietta bianca con fiori disegnati al centro; una gonna di jeans abbottonata e chiusa con una cintura bianca slacciata sul davanti; una sottoveste chiara; calza le scarpe a tacco alto bianche allacciate. Al collo è una catena di metallo giallo con pallini rosa, orecchini ai lobi; agli anulari sono due anelli in metallo giallo.

A mt. 11 circa dalla ruota anteriore destra dell’auto, nello spiazzo posto di fronte l’autovettura contrassegnati con le lettere (A) (B) (C) (D); sono quattro bossoli cal.22 con il fondello percosso, distanti fra loro poche decine di centimetri. Sul manto stradale antistante detto spiazzo, sul lato destro per chi osserva l’autovettura, a mt. 10 circa dalla ruota destra quest’ultima, è altro bossolo (F) identico ai precedenti. A sinistra dell’autovettura, sul manto stradale, a mt. 2,60 – 2,90 – 4,45 dalla ruota anteriore sinistra, sono tre bossoli cal. 22 con i fondelli percossi rispettivamente contrassegnati con le lettere (I) (H) (G).

Sul posto sono stati eseguiti nr. 33 rilievi fotografici che si allegano a corredo del presente verbale e che rimettiamo all’autorità richiedente.

Redatto, letto e sottoscritto.

IL V. QUESTORE QUESTURA DI FIRENZE

10 Luglio 1982 Trascrizione dei rilievi tecnici della polizia delitto Mainardi – Migliorini
Tag:                     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Traduttore