Il 6 gennaio 1983 prestano la loro testimonianza al giudice Istruttore due testi: Bruno Manetti e Carlo Alberto Falteri

I due testi: Bruno Manetti e Carlo Alberto Falteri, entrambi in atti generalizzati, le ore 22,30-22,45 del 19 giugno 1982, in concomitanza con l’ora del duplice delitto Mainardi – Migliorini, perpetrato in località Baccaiano, agro di Montespertoli, nel percorrere a bordo di una motovespa la strada provinciale, proveniente da Montespertoli in direzione di Baccaiano, all’uscita di una curva ad ampio raggio, a circa un centinaio di metri dal posto del delitto, si sono trovati improvvisamente davanti ad un uomo sulla strada, il quale, al suono del clacson della vespa, nello spostarsi per paura, ad un tratto è scivolato nella cunetta laterale della strada.

Cosi la descrizione dell’uomo visto dai due teste: un uomo avente una statura di mt. 1,65-1,70 circa, dai capelli scuri, con pantaloni chiari e con maglietta fino al petto chiara e dopo a strisce scure.

Dal Rapporto Torrisi del 22 aprile 1986.

19 Giugno 1982 L’uomo visto da Bruno Manetti e Carlo Alberto Falteri
Tag:                 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Traduttore