Il 16 settembre 1974 Giuseppe Francini, a seguito delle sue dichiarazioni del giorno prima, espresse con un comportamento ritenuto quanto meno strano e che lo rendeva sospetto di essere l’autore dei delitti, fu eseguita una perquisizione presso la sua abitazione. Non fu rinvenuto alcun indizio o oggetto che potesse collegarlo al duplice delitto. Fu rilasciato e considerato un mitomane.

Trascrizione: 16 Settembre 1974 Perquisizione Giuseppe Francini 16.00

LEGIONE CARABINIERI DI FIRENZE
STAZIONE DI BORGO S.LORENZO

PROCESSO VERBALE di Vana perquisizione domiciliare eseguita, in esecuzione di decreto-emesso dalla Procura della Repubblica di Firenze, nell’abitazione di:

=FRANCINI Giuseppe, nato a Borgo S.Lorenzo il – 21.12.1946, ivi residente in via Pasquino Corso 26, celibe, nonché nell’autovettura FIAT 850 targata FI (sbianchettatodi proprietà dello stesso.

ALLA PROCURA DELLA REPUBBLICA DI 50100 FIRENZE

-Dr.V.LA CAVA Sost.

L’anno millenovecentosettantaquattro, addì 16 del mese di settembre, in borgo S. Lorenzo nell’ufficio della stazione carabinieri, ad ore 15.

NOI sottoscritti Ufficiali e agenti di P.G., appartenenti al Nucleo Investigativo di Firenze ed alla Tenenza Carabinieri di Borgo S. Lorenzo, riferiscono a chi di dovere quanto segue:

Dovendo dare esecuzione al decreto di perquisizione senza numero annesso in data 15.9.1974 dal Sig.Sost.Procuratore Dr. V.la Cava della Procura della Repubblica di Firenze, ci siamo recati all’indirizzo di Via Pasquino Corso n.26, e precisamente nell’abitazione del FRANCINI Giuseppe, in rubrica generalizzato. Ivi giunti abbiano identificato la signora RASPANTI Arduina, nata a Firenzuola il 1°-3-1922, residente a Borgo S. Lorenzo, via Pasquini Corso n. 26; coniugata con FRANCINI Giorgio, alla quale abbiano notificato, mediante consegna di copia, il suddetto decreto di perquisizione.

La stessa, prima di dare inizio alla perquisizione, è stata avvertita che aveva facoltà di farsi assistere da un legale o persona di sua fiducia, ma la RASPANTI Arduina ha spontaneamente rinunciato.

La perquisizione ha avuto inizio alle ore 14,30 ed è terminata alle ore 15,35.

Durante la perquisizione non sono stati rinvenuti oggetti utili alle indagini in corso per l’uccisione di PETTINI Stefania e Gentilcore Pasquale.

Fatto, letto, chiuso e sottoscritto in data e luogo di cui sopra.

IL PROCURATORE DELLA REPUBBLICA

-Dr.V.La Cava, Sost-

16 Settembre 1974 Trascrizione perquisizione della casa e automobile di Giuseppe Francini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *