CC MM Michele Falcone

I CC di Borgo S.Lorenzo, solo dopo aver avuta il riscontro autoptico, comprendono che le vittime sono state colpite da arma da fuoco. Eseguono quindi una ulteriore ispezione sul luogo dell’omicidio nel corso del quale venivano rinvenuti nr. 5 bossoli Winchester calibro 22 long rifle serie H. Viene quindi eseguita una nuova ispezione anche dell’automobile dove viene riscontrato sulla parte superiore del sedile anteriore sinistro, oltre ad un taglio da arma bianca, anche due piccolissimi fori di entrata relativi a due piccoli proiettili che però non vengono rinvenuti ne all’interno del sedile ne dell’auto.

Sinceramente il pressappochismo di chi ha fatto i rilievi è davvero disarmante, se può essere confuso, in mezzo al sangue ed altre ferite, il foro d’entrata di un proiettile, non può essere considerata una svista, ma un plateale errore, non aver notato danni al sedile. Questo come altri esempi venuti fuori nel corso del tempo, vedremo oggetti ritrovati e non messi a verbale, sono davvero imperdonabili. Ci immaginiamo solamente il livello intellettivo e di conseguenza la capacità, magari, di riconoscere un segno o un simbolo di queste persone.

16 Settembre 1974 Scoperta dell’uso della pistola calibro 22
Tag:                 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *