STAZIONE CARABINIERI DI FIRENZE

Squadra di p.G. di Sorgo S. Lorenzo 

PROCESSO VERBALE di sommarie informazioni testimoniali rese da: -LANDI Pietro, nato a Borgo San Lorenzo il IO agosto 1920, ivi residente, Frazione Rabatta n.15, coniugato, operaio.

L’anno millenovecentosettantaquattro, addì 15 del mese di settembre, nell’Ufficio della suddetta Squadra, alle ore 17,30.-

Avanti a noi V.Brigadiere SCIARRA Mario, comandante della medesima, è presente LANDI Pietro, in rubrica generalizzato il quale dichiara quanto segue:

Questa mattina verso le ore 7,40, mi sono recato nei campi adiacenti alla mia abitazione, con l’intenzione di mettere dei pali a delle piante di viti che erano cascate a terra. Giunto a circa 500 metri dalla mia abitazione nel campo denominato “Le Fontanine”, mentre mi accingevo, vicino ad una pianta di vite a compiere il lavoro prefissatomi vedevo un auto ferma a circa 30 metri con una persona all’interno, poggiata nel fianco sinistro che sembrava dormisse. Dopo qualche minuto mi sono avvicinato, incuriosito per vedere più da vicino chi poteva essere la persona all’interno dell’autovettura, ma nell’avvicinarmi nella parte posteriore esterna dell’autovettura distesa al suolo ho visto una forma come se fosse una statua. Ma, nell’avvicinarmi mi sono accorto che si trattava di una donna nuda a gambe e braccia aperte insanguinata. Preso dal panico sono ritornato a casa ed ho parlato con un certo MANICARCHI Gioacchino (nome non ben leggibile) pure di Rabatta, al quale raccontavo ciò che avevo visto, ed egli mi diceva di andare immediatamente dalla famiglia FUSI Aldo che ha il telefono per avvertire i Carabinieri. Il figlio del FUSI Aldo, Francesco, immediatamente con la propria autovettura si portava a Borgo San Lorenzo ed avvisava i Carabinieri.

A.D.R.-Dopo esseri ripreso dallo spavento sono ritornato sul posto quando già erano presenti i Carabinieri ed ho visto i due cadaveri, ma non li conoscevo, solamente più tardi ho saputo che la ragazza era figlia di PETTINI Andrea, residente a Vicchio, Trazione Pesciola, che io conosco molto bene.

A.D.R.-Durante la notte non ho sentito alcun rumore, ne richiami di aiuto.

A.D.R.-Nel luogo dove sono stati trovati i due cadaveri spesso di sera ho notato, passando dalla strada auto con coppie all’interno che presumo facessero l’amore.

A.D.R.-La proprietà sia dov’era l’autovettura con i due cadaveri è da me coltivata, ma proprietario è il MARGHERI del quale non ricordo il nome che abita in Borgo S. Lorenzo, Viale Della repubblica.

A.D.R. – Non ho altro da aggiungere ed in fede di quanto sopra mi sottoscrivo.

Fatto, letto, confermato e sottoscritto in data e luogo di cui sopra. 

15 Settembre 1974 Trascrizione testimonianza di Pietro Landi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *