Rosalia Barranca, vedova di Lo Bianco Antonio, dichiara che la sera del 21 il marito è uscito di casa verso le ore 21,30 senza farei più ritorno. Anche se preoccupata per il ritardo non può uscire a cercarlo perchè ha tre figli in tenera età che non può lasciare soli. Al mattino avvisa i fratelli i quali però hanno già appreso la notizia dell’accaduto dai Carabinieri. Afferma di non essere a conoscenza della relazione esistente tra il marito e la Locci Barbara ed aggiunge di non conoscere affatto questa donna. Inoltre afferma di non avere lamentele circa il comportamento del marito in vita, dicendo che non le faceva mancare niente. Afferma che la Giulietta targata Arezzo è di proprietà del marito che l’ha acquistata facendosi fare un prestito dal suo datore di lavoro, prestito che estingue con regolare trattenuta mensile.

24 Agosto 1968 Testimonianza Rosalia Barranca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *