Il 12 Aprile 1952 la famiglia Bonini preoccupata per il mancato ritorno di Severino Bonini si recò presso i Carabinieri. I Carabinieri appresero da tal Fernando Fabiani, nel pomeriggio inoltrato, una confidenza fattagli da una certa Miranda Bugli. Questa confidenza riguardava proprio la morte di una persona. I Carabinieri si recarono alla frazione di Casa Nova per sottoporre la Bugli ad interrogatorio. Miranda Bui era una ragazza di 17 anni che si occupava di portare le pecore al pascolo. Sottoposta ad interrogatorio da parte dei Carabinieri confermò la confidenza e ammise l’uccisione del Bonini ad opera del fidanzato Pietro Pacciani.

12 Aprile 1951 La confessione della Miranda Bugli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Traduttore